· 

Pasta con la Soppressata

INGREDIENTI (per 4 persone):

320 g di pasta tipo trofie

400 g di polpa di pomodoro

2 – 3 fette di soppressata calabrese

1 spicchio d’aglio

olio extravergine d’oliva, sale, qualche foglia di basilico e pecorino fresco calabrese.

 

PREPARAZIONE:

lasciate insaporire uno spicchio d’aglio in un tegame con dell’olio extravergine d’oliva, aggiungete anche qualche fetta di soppressata calabrese che avrete privato del budello e sminuzzato al coltello. Dopo qualche minuto aggiungete anche la polpa di pomodoro e lasciate cuocere per una ventina di minuti; se fosse necessario aggiungete anche un po’ di acqua per prolungare la cottura. Aggiustate di sale e non scordate di togliere lo spicchio d’aglio.

Quando il sugo è ormai a fine cottura passate alla cottura della pasta, quindi calatela in acqua bollente e salata e, non appena cotta, scolatela grossolanamente e rimettetela nel tegame insieme al sugo per un’ultima sfiammata.

Nei piatti versate la pasta con la soppressata e guarnite con una grattugiata di pecorino fresco e, se vi piace, qualche foglia di basilico.

 

Qualche consiglio:

un piatto calabrese che si rispetti deve essere ben piccante, per questo ho aggiunto anche un cucchiaio di olio al peperoncino per rendere veramente molto forte il sugo;

nella cucina calabrese il sugo di pomodoro sovente è cotto con l’aglio, piuttosto che con la cipolla, se non amate il profumo forte ma non volete rinunciare alla tradizione, togliete l’anima dallo spicchio.

Scrivi commento

Commenti: 0